Accedi
Registrazione
Buon Giorno, oggi è | venerdì 15 novembre 2019
  Cerca
LabelRss Forum Blog
Ambiente e territorio

Il Parco e le lame - Parco Urbano Lama Belvedere Il Parco e le lame - Parco Urbano Lama Belvedere



La Raccolta Firme per il Parco Lama Belvedere quale “Luogo del Cuore” di Monopoli sul sito FAI - Fondo Ambiente Italiano, rappresenta una sfida importante per il Comitato Parco Lama Belvedere, il FAI - Gruppo di Monopoli, il Comune di Monopoli e l'intera nostra comunità cittadina.

Facciamo crescere l'attenzione sul tema aderendo alla campagna, con una firma cartacea (i moduli sono già disponibili all'ufficio URP del Comune di monopoli e saranno distribuiti nei prossimi giorni in tutti i luoghi pubblici della città)
oppure con una firma digitale (a fine testo il link che illustra la semplice procedura di voto e quello diretto per accedere alla pagina di voto).

Link per il Tutorial:



Clicca qui per votare




Parco Urbano Lama Belvedere


La Lama Belvedere è un solco erosivo modellato storicamente dallo scorrere delle acque meteoriche che si incunea nella città di Monopoli ed assolve ancora oggi una importante funzione idrogeologica.
Secondo la tradizione, in epoca medievale si accamparono i Saraceni durante l'assedio alla città; il luogo è ancora oggi denominato "campo dei Mori".
Dal 2001 è rientrata a far parte delle aree protette di interesse naturalistico e paesaggistico della regione Puglia.
Nel corso degli anni, vari interventi di riqualificazione sono stati apportati al fine di tutelare la funzionalità della lama e di renderla accessibile alla cittadinanza.

È possibile accedere al parco attraverso due sentieri. Il  primo percorso è ubicato nei pressi di via Verdi ed è dedicato al Beato Pier Giorgio Frassati. Esso è interamente immerso nella natura e consente di scoprire la vegetazione mediterranea, la quale si pone in simbiosi con le piccole grotte scavate lungo le pareti della valle. Nella suddetta area vi è la presenza di alcuni asinelli che richiamano l’attenzione della gente, soprattutto dei bambini. Tuttavia essi svolgono anche l’importante funzione di pulizia del parco.
Il secondo sentiero è un percorso pedonale che si estende nell’area (che costituisce il tratto più urbano) tra viale Aldo Moro e via S.Anna.

L’intera area è attraversata dall'alveo del torrente Ferraricchio, normalmente asciutto, che in occasione degli eventi pluviometrici si trasforma in un fiume tumultuoso che, nel tratto conclusivo, scorre sotto i piedi dei residenti attraverso un tunnel interrato al fine di evitare che le acque diventino una minaccia per la cittadinanza. Il tratto sotterraneo si sviluppa immediatamente a valle rispetto all’accesso posto in Via S.Anna e termina in prossimità del parcheggio ubicato in corrispondenza dell’incrocio tra Via Fiume e Via Ungaretti.


 Il percorso-sentiero «Pier Giorgio Frassati»


Fonte: www.lamedimonopoli.it 

I contenuti delle schede sono a cura del Dott. Francesco Angiulli (Dottore in Scienze Naturali) e di Simone Todisco e Cristiano Liuzzi (WWF Sez. Conversano)


Ricerche a cura di Adriana Veneziani e Gaetano Morè
Servizio Civile 2012 - Comune di Monopoli «Progetto Monopoli 4R-Verso il Parco Cittadino»
[Giugno 2013]

CRONISTORIA PARCO LAMA BELVEDERE


3 dicembre 1999  - Conferenza cittadina promossa dal gruppo spontaneo costituitosi. 13 esperti  relazionano sul rapporto tra verde e città da vari punti di vista (da quello culturale a quello ecologico, da quello giuridico a quello teologico, dall’urbanistico allo scolastico). 
L’Amministrazione si chiude a ogni confronto e conferma la volontà di realizzare sull’area la strada prevista dal PRG.

gennaio 2000
 - Nascita del Comitato per il Parco in Lama Belvedere, politicamente trasversale, con la presenza di osservatori di tutti i partiti al suo interno.
Gli studenti del corso di Progettazione Urbanistica del Politecnico di Bari affiancano il Comitato nell’elaborazione di un progetto di tutela e riqualificazione ambientale dell’area.

5 marzo 2001
  - Il Consiglio Comunale, autoconvocatosi con sette firme di Consiglieri di maggioranza e nove di opposizione, delibera la perimetrazione dell’area da destinare alla realizzazione del Parco Urbano di Lama Belvedere e stralcia definitivamente la strada prevista al suo interno, in variante al PRG vigente.
Il comitato si fa promotore del processo di mediazione con i proprietari delle aree interessate dall’istituzione del parco.

24 luglio 2001 - 
Il Consiglio Regionale modifica la LR 19/97 e inserisce la Lama Belvedere nell’elenco delle istituende Aree Protette Regionali previsto all’art. 5

7 agosto 2001 - 
Manifestazione cittadina in Piazza Vittorio Emanuele con presentazione del numero monografico della rivista nazionale Urbanistica Dossier su Lama Belvedere con la partecipazione gratuita del gruppo musicale cileno Inti-Illimani

5 novembre 2001 - 
Presentazione del progetto definitivo per il Parco di Lama Belvedere con richiesta di finanziamento P.O.R. (misura 1.6 relativa alle aree protette) a firma del Sindaco. Il progetto, realizzato gratuitamente da 13 professionisti del comitato cittadino, porta la firma del dirigente dell’UTC di Monopoli ing. Giuseppe Pezzolla.

giugno 2002 - 
L’esperienza viene inclusa come “Good Practice” nel database curato dall’Agenzia Habitat delle Nazioni Unite a Dubai. Nello stesso periodo il Parco e il suo iter partecipativo sono oggetto di Convegni nazionali e internazionali, nonché argomento di numerose Tesi di Laurea e Articoli su riviste specialistiche

9 giugno 2003 - 
Elezioni Amministrative cittadine. Nella campagna elettorale tutte le forze politiche hanno sostenuto nei loro programmi la realizzazione del Parco. Diviene assessore all’Ambiente, Città e Territorio il prof.ing. Franco Selicato.

21 luglio 2004 -  
Apertura, presso l’Assessorato all’Ambiente della Regione Puglia, della Preconferenza per l’istituzione del Parco in Lama Belvedere tra le aree protette della Regione Puglia.

dicembre 2004 - 
Il Dirigente dell’UTC affida l’incarico per la redazione del progetto esecutivo, relativo al primo lotto di lavori sull’area tra l’ospedale e V.le A.Moro, all’architetto Giovanni Muolo.

giugno 2005 - 
Un giovane naturalista del Comitato realizza un’analisi floristica sulle essenze autoctone presenti nell’area della Lama Belvedere.

giugno 2006
 - Dopo un anno di osservazioni, un gruppo di giovani naturalisti del Comitato, appartenenti al Circolo WWF di Conversano, completa uno studio sulla fauna del parco.

novembre 2006 - 
L’Ufficio Tecnico del Comune di Monopoli, nella persona dell’architetto Di Palma, redige il progetto definitivo dell’area naturalistica del parco, in collaborazione con un gruppo di tecnici del Comitato. Il progetto viene finanziato per un importo complessivo di 600mila euro.

settembre 2008 -  
Incontro presso il Comune di Monopoli tra due dirigenti della Rete Ferroviaria Italiana e  funzionari dell’Ufficio Tecnico Comunale della Ripartizione Lavori Pubblici per concordare la cessione della Area delle Fogge, complesso di cisterne d’acqua interrate situate a monte del parco.

25 aprile 2010 - 
Manifestazione “Liberazione. Festival dei Diritti”. Decine di associazioni di volontariato, comitati cittadini e singoli cittadini organizzano una giornata di festa nel parco. Grotte illuminate, bancarelle gastronomiche e un palco con interventi, pezzi teatrali e gruppi musicali giovanili danno vita a una vera e propria inaugurazione spontanea e autogestita del parco. Partecipano circa 7.000 persone.

3 luglio 2011 - 
Inaugurazione del sentiero dedicato alla figura di Pier Giorgio Frassati, nella parte naturalistica del parco, per iniziativa delle Confraternite religiose di Monopoli.

29 settembre 2011 - 
Inaugurazione del I° lotto del parco, “Il Giardino Urbano”, compreso tra l’Ospedale e viale Aldo Moro.

2 agosto 2018 -  
Inizio lavori del III lotto del parco, relativo al “Percorso Naturalistico”, compreso tra viale Aldo Moro e via S.Marco, per un importo di € 1.400.000,00 (canale di finanziamento “Periferie Aperte”, attraverso la Città Metropolitana di Bari).

9 ottobre 2018
  - Evento “Il Parco di Monopoli tra sogni e paure” con la proiezione del video “In volo sulla Lama”, presso il Teatro Mariella, organizzato dal Movimento Manisporche.

14 ottobre 2018  - 
Giornata Nazionale del FAI 2018, dedicata a Monopoli alla Lama Belvedere. Visita guidata alle bellezze del parco con la collaborazione degli studenti del Polo Liceale di Monopoli, di esponenti del Comitato Parco e del Movimento Manisporche.

5 novembre 2018
  - Conferenza stampa, presso il Municipio di Monopoli, tenuta dal sindaco Angelo Annese, insieme al Comitato Parco Lama Belvedere e al FAI-Circolo di Monopoli, per promuovere la raccolta firme “I Luoghi del Cuore”.
Bibliografia

ANGIULLI F., 2005. “La flora vascolare di Lama Belvedere”. Tesi di Laurea Sperimentale in Geobotanica. Dipartimento di Scienze delle Produzioni Vegetali, Università di Bari.

CAVALLARO V., ANGIULLI F. , FORTE L., MACCHIA F., 2007. “Indagine floristica di Lama Belvedere (Monopoli – Bari)”. Dipartimento di Scienze delle Produzioni Vegetali, Università di Bari. Informatore Botanico Italiano Volume 39 - Supplemento 1

CONTI F., MANZI A., PEDROTTI F. 1992. "Libro Rosso delle Piante d’Italia”. WWF-Italia, Servizio Conservazione Natura del Ministero Ambiente.

CONTI F., MANZI A., PEDROTTI F. 1997. Liste rosse regionali delle piante d’Italia”. Ed. Associazione Italiana per il W.W.F. Società Botanica Italiana, Camerino.

GRüNANGER P. 2000. “Orchidacee d’Italia”. Quaderni di Botanica Ambientale e Applicata. Quaderno n. 11. Ed. Francesco Maria Raimondo

I.U.C.N. 1994. IUCN “Red List Categories”. Gland, I.U.C.N. Species survival Commission.

MELCHIORRE G., MONTE M., MUOLO F., SARDELLA G. 2001. “Le specificità ambientali”. Urbanistica Dossier Anno XXX n° 39 Edizioni INU: pp. 23-24.

PERRINO E.V., SIGNORILE G., 2009. “Costa di Monopoli (Puglia): checklist della flora vascolare” - Informatore Botanico Italiano, 41 (2) p. 277

PIGNATTI S. 1982. “Flora d’Italia”. Ed. Agricole, Bologna.

SELICATO F., M.MACINA E MAGGIO G. (a cura di), “Progetti di riqualificazione urbana:il parco naturalistico di Lama Belvedere”  5°Rassegna Urbanistica Nazionale, Venezia, 10-20 novembre 2004

PIGNATTI S. 1994. “Ecologia del paesaggio”. UTET, Torino

ZANGHERI P. 1976. “Flora italica”. Edizioni CEDAM Padova. Vol. 1, 2 e 3.



Lama Belvedere

Link correlati

 
Posta Elettronica Certificata:
comune@pec.comune.monopoli.ba.it
Copyright © 2009-2010  - 
Mappa del Sito - Note Legali - Accessibilità e Usabilità - Storia del Sito