Accedi
Registrazione
Buon Giorno, oggi è | mercoledì 12 agosto 2020
  Cerca
LabelRss Forum Blog
il Municipio

Amministrazione trasparente

Vivere la Città
I soggetti
Le aree tematiche
Tutte le News pubblicate Tutte le News pubblicate

Tutte le News | Categorie | Search | Syndication

Discarica abusiva: due denunce e sequestro dell’area   Discarica abusiva: due denunce e sequestro dell’area
Pubblicato da: sante.scarafino

COMUNICATO STAMPA N.3538
9 novembre 2017

Discarica abusiva: due denunce e sequestro dell’area
Operazione della Polizia Locale in contrada L’Assunta in seguito ad una segnalazione
 

Una discarica abusiva è stata scoperta dalla Polizia Locale di Monopoli in contrada L’Assunta. L’area è stata sequestrata mentre è scattata una denuncia penale per due imprenditori locali.  

Da qualche giorno venivano segnalati movimenti sospetti di abbandono di rifiuti (probabilmente inerti) in località L’Assunta in agro del Comune di Monopoli, su suolo pubblico; tuttavia, dai primi riscontri effettuati in loco, non è stato possibile risalire agli autori che, come spesso accade, adoperandosi nelle prime ore del giorno o nottetempo, rimangono spesso ignoti e impunti. 

Questa volta la storia è andata in maniera diversa e, a seguito di una segnalazione puntuale, lo scorso 3 novembre, il Commissario Capo Vito Antonio Bruno, Ispettore Superiore Michele Lafronza e Sovrintendente Marco Borgo (operatori del Nucleo Ambiente ed Ecologia del Corpo di Polizia Locale) unitamente al Carabiniere Scelto Ettore Acquaviva della Stazione Carabinieri Forestale di Monopoli, sono riusciti ad intervenire in tempo per bloccare l’attività illecita; ed infatti, alle ore 7.30 circa, hanno sorpreso in località L’Assunta, il M.A., natio di Monopoli ed ivi residente, imprenditore edile di una ditta con sede in Monopoli, operante nel settore movimentazione terra, al termine dell’esecuzione di lavori di livellamento di rifiuti in assenza di autorizzazione, lavori effettuati utilizzando un grosso escavatore. 

L’imprenditore, alla vista dell’Ufficiale e degli agenti di Polizia Giudiziaria intervenuti, ha dichiarato di essere stato commissionato per quell’attività dal O.G., anch’egli monopolitano, conduttore di un pubblico esercizio, non molto distante dal luogo del deposito dei rifiuti. Dalle prime indagini effettuate, il movente del reato “ambientale” perpetrato è da ricercare nella volontà di creare una zona di parcheggio per i clienti del pubblico esercizio: ma la zona interessata dall’intervento (attività edilizia non autorizzata) è su suolo pubblico. 

Si è proceduto così a porre in sequestro preventivo ex art 321 cpp l’area, all’interno della quale sono stati, nel corso degli ultimi giorni, scaricati rifiuti speciali ingombranti e non pericolosi, costituiti da rifiuti di demolizione/costruzione, tombati e coperti da terra e roccia da scavo “pulita”, il tutto in assenza di autorizzazione.  

Oltre a porre sotto sequestro l’area, una vera e propria discarica abusiva, che dovrà essere bonificata dai soggetti responsabili, si è proceduto a denunciare all’Autorità Giudiziaria il committente e l’esecutore dello scempio ambientale per violazione dell’art. 256, commi 2 e 3 D.Lgs. 152/2006, il cd. “Codice dell’Ambiente”.

Il Comune informa
Finestra sulla città

Eventi
luglioagosto 2020settembre
lmmgvsd
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31
 
       

Segnala un Evento
 
Posta Elettronica Certificata:
comune@pec.comune.monopoli.ba.it
Copyright © 2009-2010  - 
Mappa del Sito - Note Legali - Accessibilità e Usabilità - Storia del Sito