Accedi
Registrazione
Buon Giorno, oggi è | domenica 17 novembre 2019
  Cerca
LabelRss Forum Blog
il Municipio

Amministrazione trasparente

Vivere la Città
I soggetti
Le aree tematiche
Tutte le News pubblicate Tutte le News pubblicate

Tutte le News | Categorie | Search | Syndication

«I giovani» di Salinger - Reading partecipato a cura dell'Accademia dei Lunanzi   «I giovani» di Salinger - Reading partecipato a cura dell'Accademia dei Lunanzi
Pubblicato da: m.ramirez




 
Rassegna teatrale
Epica Etica Etnica Pathos

"I giovani" di Salinger

con
Vincenzo Zampa
Matteo de Mojana
Bianca Pugno Vanoni


Presenta il volume l'editore
Luca Formenton

Giovedì 27 agosto
ore 21,00
Castello Carlo V - Sala delle Armi


a cura dell’ Associazione Culturale Accademia dei Lunanzi

Ingresso libero


Secondo l'ultimo salone del libro di Torino il 10% delle famiglie italiane non ha in casa nemmeno un libro e secondo il bilancio registrato dall' A.I.E. (Associazione Italiana Editori) sull'attitudine alla lettura degli italiani la percentuale di chi leggi libri in Italia è passata nel 2014 al 41,1%, vale a dire che si è registrata una flessione del 3,4% pari a 820mila lettori in meno. Quasi il 60% degli italiani, quindi, non legge neanche un libro all'anno. Da questa riflessione nasce l'idea di Luca Formenton della casa editrice Il Saggiatore e di Vincenzo Zampa attore e regista monopolitano dell'associazione culturale Accademia dei Lunanzi di presentare in forma di recital/cabaret il libro appena edito dalla stessa casa editrice sui tre racconti inediti di Salinger dal titolo I Giovani (titolo del racconto d'esordio dello scrittore che da il nome alla raccolta).
Dalla pagina scritta, dalla parola alla voce e al suono prende vita un reading partecipato sia dagli artisti che dal pubblico sui tre racconti inediti di J.D.Salinger: I giovani, Va' da Eddie, Una volta alla settimana.
Una messa in scena sullo stile della classica mise en espace (attori con copione in mano) dove gli attori interagiscono con gli spettatori che diventano parte attiva della storia e della creazione artistica e fruitori dei racconti. Musica, parole e recitazione. I protagonisti delle tre storie prendono vita e si muovono per gli spettatori e con loro. I Giovani oltre che un recital è anche un'occasione per conoscere le fasi che portano alla creazione di un libro e di questo libro in particolare.
Una conferenza informale impreziosita dalla presenza di Luca Formenton editore della Casa Editrice Il saggiatore.
Durante la serata sarà possibile visionare e acquistare copie del libro.

Gli attori
Matteo de Mojana
Attore milanese, classe 1989 da bambino studia pianoforte presso il Conservatorio G.Verdi di Milano e successivamente impara a suonare la chitarra da autodidatta. Nel 2009 è segnalato dalla giuria al Premio Hystrio alla vocazione per giovani attori. Presso il Piccolo Teatro ha lavorato con Luca Ronconi, Enrico D’Amato , Antonio Catalano, Marco Rampoldi. Dal 2012 lavora presso la compagnia del Teatro dell’Elfo con registi quali Ferdinando Bruni, Francesco Frongia ed Elio De Capitani. Ha lavorato inoltre con Gianfranco de Bosio la compagnia Charioteer Theatre di Edimburgo e la compagnia Artisti Drama di Modena. È speaker e doppiatore. Accanito lettore, e nel 2009 fonda insieme ad altri suoi coetanei la rivista Faber.

Bianca Pugno Vanoni
Nata a Milano l’1 Maggio 1986 studia a Los Angeles alla The Lee Strasberg Theatre and film Institute. Nel 2011 siLaurea in arti performative alla link campus University of Malta. Si forma con Fausto Paravidino, Valerio Binasco, Cristina Pezzoli, Jurij Alshitz. Dal 2013 segue Laboratori intensivi sul metodo di lavoro in étude di A. Vasil'ev.In Teatro Lavora Con Alessandro Preziosi, Andrea Taddei, Anne De Salvo e Paola Bechis e in televisione e nel cinema in film come Antonia ( 2013) per la regia di Ferdinando Cito Filomarino. Attualmente lavora in due produzioni presso il TDA teatro Varese.

Vincenzo Zampa
Nato a Bari il 20 Marzo 1984 si diploma alla Scuola del Teatro Stabile di Genova, e continua la sua formazione con Paolo Rossi, Toni Servillo, Marco Sgrosso, Elisa Barucchieri ( Teatro danza) Francesco Carofiglio, Danio Manfredini. Lavora in teatro diretto da Anna Laura Messeri, Paolo Rossi, Giorgio Scaramuzzino e Francesco Carofiglio, per citarne alcuni. Lavora in Televisione e nel cinema diretto da registi come Daniele Vicari, Gabriele Salvatores e altri. Nel 2011 vince il Premio Ubu come nuovo attore under 30 per The History Boys con Il teatro dell’Elfo di Milano con cui collabora ancora oggi.


L'editore
Luca Formenton
Nato a Milano il 28 Maggio del 1953, è figlio di Mario Formenton e Cristina Mondadori, ultimogenita di Arnoldo fondatore della casa editrice omonima. Studia Lettere moderne all’università di Pavia neglia anni 1973/1976 con Cesare Segre e Maria Corti. Editore dal 1993 della casa editrice indipendente Il Saggiatore e vicepresidente della Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, che opera attivamente per la valorizzazione del lavoro editoriale in Italia ed è tra gli enti promotori di Bookcity Milano (del cui Comitato d’indirizzo è presidente). Nel 1996 ha fondato con Enrico Deaglio il settimanale Diario della settimana. (1996 – 2004) Insegna al Master in Editoria, Giornalismo e Management culturale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'UniversitàLa Sapienza di Roma. È membro del comitato scientifico di Souq (Centro studi per la sofferenza urbana), parte della Casa della carità fondata a Milano da Don Virginio Colmegna.


La casa editrice
Il Saggiatore è una casa editrice indipendente fondata a Milano nel 1958 da Alberto Mondadoriche ne annuncia la nascita in una lettera a William Faulkner. La casa editrice si propone di pubblicare libri con un progetto, espressione di un’identità. Pubblica libri e ebook di saggistica e narrativa contemporanea. Nel 2008 la casa editrice compie cinquant’anni e come nel 1958 coltiva l’idea del libro non come verità definita, ma come strumento di conoscenza. Uno degli obiettivi, come recita il manifesto della casa editrice, è «progettare libri più che trovarli o subirli dal mercato». Dal maggio 2010 pubblica anche ebook. Il Saggiatore è anche editore della rivista filosofica trimestrale aut aut.
Curiosità, esplorazione e conoscenza sono i tratti principali del Saggiatore, che intende continuare a esplorare i mondi e a generarne di nuovi.

L'Associazione

L'Accademia dei Lunanzi si costituisce nel 2013 a Milano dall'unione artistica di tre attori professionisti: Loris Fabiani, Silvia Pernarella e Vincenzo Zampa. La compagnia opera presso La Fabbrica del Vapore in Milano. Tutti i progetti prodotti, sono portati avanti autonomamente dai tre soci, che si avvalgono di volta in volta di collaborazioni esterne con attori, drammaturghi e operatori del settore.
Nel 2013 produce lo spettacolo Un giorno torneranno. O 4 sproloqui aspettando che qualcosa cambi, con Silvia Pernarella per la regia di Marcela Serli (vincitore secondo premio al Premio Sonia Bonacina 2014) e nel 2014 il reading Dormono sulla Collina tratto dall’omonimo libro Di Giacomo di Girolamo per la regia di Vincenzo Zampa e presentato nello stesso anno al Festival della Letteratura di Mantova e alla terza edizione di Book City Milano.

L'autore
J. D. Salinger, all'anagrafe Jerome David Salinger (New York, 1º gennaio 1919 – Cornish, 27 gennaio 2010), è stato uno scrittore statunitense divenuto celebre per Il giovane Holden (The Catcher in the Rye), un classico romanzo di formazione che ha conosciuto una enorme popolarità fin dalla sua pubblicazione nel 1951. Salinger toccò traguardi molto precoci nella sua carriera, fu uno degli ispiratori del movimento letterario della Beat Generation, partecipò a poco più di 20 anni alla seconda guerra mondiale e fu tra i primi soldati americani ad entrare in un lager nazista, esperienza che lo segnerà emotivamente. Quasi disperatamente cercò di pubblicare i suoi primi racconti sul New Yorker, quello che riteneva l’approdo più prestigioso nel mondo letterario americano, ma ciò non avvenne per diversi lunghi anni: forse il New Yorker non era ancora pronto per quel giovane autore fin troppo sicuro di sé, con una visione ironica, se non cinica della vita e uno stile piano e colloquiale.

Il libro
Nessun libro di J.D. Salinger – scomparso nel 2010 – è stato più pubblicato dopo l’inizio degli anni sessanta, vale a dire da quando lo scrittore si ritirò dalla vita pubblica. Questi tre racconti brevi, quasi perduti, sono stati scritti tra il 1940 e il 1944 da un Salinger poco più che ventenne; vengono oggi riscoperti e presentati al pubblico, dopo quasi cinquant’anni dalla loro comparsa. The Young Folks, che dà il titolo alla raccolta, è la primissima prova letteraria del giovane Salinger: un indimenticabile, ironico e spietato ritratto di due ragazzi dell’alta società newyorkese. Il racconto fu pubblicato nel 1940 dalla rivista Story Magazine di Whit Burnett, suo insegnante alla Columbia University.
Il secondo racconto, Go See Eddie, apparve nello stesso anno sul giornale dell’università (The University of Kansas City Review).
Il terzo, Once A Week Won’tKillYou, fu stampato nel 1944, di nuovo per Story Magazine. Questa piccola, inedita e attesissima raccolta, di cui si parla già in tutto il mondo, anticipa i grandi temi e le ambientazioni delle opere successive: la solitudine, la difficoltà e le follie della giovinezza, la ricerca di libertà e la speranza nel futuro, la necessità di riparare nel mondo favoloso dell’infanzia. I racconti sono pervasi dall’inconfondibile atmosfera di New York alla fine degli anni quaranta, e contengono, in nuce, lo stile inconfondibile del Giovane Holden, il romanzo di formazione che più ha influenzato l’immaginario collettivo di tutto il secolo scorso.

Il Comune informa
Finestra sulla città

Eventi
ottobrenovembre 2019dicembre
lmmgvsd
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930
 
       

Segnala un Evento
 
Posta Elettronica Certificata:
comune@pec.comune.monopoli.ba.it
Copyright © 2009-2010  - 
Mappa del Sito - Note Legali - Accessibilità e Usabilità - Storia del Sito