Accedi
Registrazione
Buon Giorno, oggi è | martedì 17 settembre 2019
  Cerca
LabelRss Forum Blog
Servizio Civile Nazionale
 
SCN 2015 - Il Progetto SCN 2015 - Il Progetto


SCN 2015 - Progetto Comune di Monopoli


“NON UNO DI MENO” Contrasto alla dispersione scolastica
Il progetto

Settore ed aree di intervento:
Educazione e promozione culturale
Aree:
- animazione culturale verso i minori
- lotta all’evasione scolastica ed all’abbandono scolastico
- attività di tutoraggio scolastico

Posti disponibili:
n. 6


Descrizione:
Non uno di meno” è il titolo di un film cinese del 1999, premiato con il Leone d’oro, ma è anche il nome e l’obiettivo di questo progetto. Nessun ragazzo deve perdersi nel percorso scolastico, nessuna famiglia deve sentirsi esclusa. Ognuno deve poter usufruire concretamente del proprio diritto all’istruzione.

Per tale ragione si cercherà di mirare gli interventi su due importanti aree che servono ad allontanare ed a prevenire il rischio di abbandono scolastico:
  • l’area del rafforzamento di competenze (chi acquisisce e/o rafforza le proprie competenze acquista maggiore sicurezza e si sente maggiormente incluso nel gruppo);
  • l’area dell’inclusione sociale (le famiglie che vedono, attraverso la propria partecipazione attiva, l’utilità sociale della scuola riconoscono ad essa un valore, la considerano un “capitale sociale”, questa partecipazione diventa strumento di supporto per il recupero del disagio dei giovani in formazione).
Il progetto mira a ridurre significativamente il rischio di una futura dispersione scolastica per tutti quei minori che “diversi” per varie ragioni rappresentano l’anello più debole della popolazione scolastica, bisognoso di un rafforzamento delle competenze di base e dell’attivazione di nuove e più efficaci strategie di integrazione anche per le loro famiglie.


Destinatari del progetto:
Minori fra i 6 ed i 16 anni privi di titolo di studio ed in condizione di svantaggio sociale e nello specifico:
  • minori che mostrano lacune, ritardo nell’apprendimento, carenze cognitive;
  • adolescenti figli di famiglie che presentano condizioni di conclamato disagio.

Obiettivi specifici del progetto:
  • Promuovere percorsi di accoglienza e conoscenza individualizzati finalizzati ad una chiara comprensione delle difficoltà e all’individuazione di capacità/abilità ed interessi;
  • Recuperare, per i ragazzi coinvolti nel progetto, le carenze cognitive e gli svantaggi sull’apprendimento delle abilità di base, linguistiche, espressive e logiche e sui metodi di studio;
  • Mitigare gli insuccessi scolastici ed i fallimenti per i ragazzi coinvolti nel progetto attraverso azioni di sostegno e di accompagnamento socio-psicologico;
  • Ridurre significativamente la percentuale delle ripetenze e quella degli alunni con ridotto o scarso rendimento scolastico;
  • Ridurre la dispersione scolastica attraverso interventi mirati sul minore a rischio e sulla sua famiglia agendo nel contesto familiare, scolastico ed extra-scolastico;
  • Motivare i ragazzi alla frequenza scolastica rendendoli consapevoli delle proprie potenzialità ed accrescendo la loro autostima;
  • Orientare le attitudini perché diventino di apertura a scelte scolastiche ed extrascolastiche di senso;
  • Sostenere l’aggregazione giovanile attraverso attività ludiche e ricreative;
  • Promuovere attività di auto-mutuo aiuto per le famiglie orientate ad una gestione consapevole del loro ruolo genitoriale;
  • Erogare servizi di accoglienza, ascolto e formazione per le famiglie dei ragazzi coinvolti nel progetto e per quante intenderanno approcciarsi alle attività;
  • Potenziare la rete locale dei servizi rivolti ai minori con l’istituzione di una anagrafe scolastica contente statistiche sulla dispersione scolastica ed una banca dati sugli enti e le organizzazione presenti sul territorio che offrono opportunità alla fascia minori, trasferendone anche i risultati del presente progetto.
  • La verifica del raggiungimento di tale macro-risultato, nonché degli obiettivi descritti ci si avvarrà di indicatori quantitativi qualitativi


Sede di attuazione: 
Biblioteca Monopoli
P.zza Garibaldi, 24
OLP: Madia Maria Calefati


Referente e informazioni:
Ufficio Servizi Sociali, Sig.ra Rosa Menga, Tel. 080 4140385 rosa.menga@comune.monopoli.ba.it



 

Link correlati

 
Posta Elettronica Certificata:
comune@pec.comune.monopoli.ba.it
Copyright © 2009-2010  - 
Mappa del Sito - Note Legali - Accessibilità e Usabilità - Storia del Sito