Accedi
Registrazione
Buon Giorno, oggi è | lunedì 10 dicembre 2018
  Cerca
LabelRss Forum Blog
Modulistica


ATTENZIONE! I link portano nella sezione Attività Produttive > Commercio
Commercio Commercio
aggiornamento 02/05/2018


Istruzioni operative per l'utilizzo della nuova modulistica in materia di attività commerciali e assimilate ex D.Lgs. n. 126/2016 pubblicato sul B.U.R.P. n. 68/2017



1.  Modulo Esercizio di Vicinato




 Commercio Cose antiche e usate - Tenuta registri - T.U.L.P.S.


 Produttori agricoli

 Rivendita quotidiani e periodici


Commercio aree pubbliche - Ambulante

 su posteggi dati in concessione - tipo A
 





Come presentare le istanze, segnalazioni, comunicazioni, Scia nonchè i titoli di legittimazione per svolgere una attività commerciale e produttiva.

A far data dal 1 Luglio 2017 sarà accettata solo la modulistica pubblicata. Ai sensi dell'art. 2 comma 2 del DPR 160/2010 la modulistica deve essere presentata al SUAP- Ufficio Commercio, firmata digitalmente  e presentata tramite PEC, ovvero tramite piataforma telematica, se attiva. L'Amministrazione rilascia, anche per via telematica una ricevuta e indica i termini entro i quali è tenuta a rispondere.


Come funziona la concentrazione dei regimi   "L'Amministrazione chiede una sola volta"

Il decreto n. 126 del 2016 introduce il principio della concentrazione dei regimi amministrativi che rappresenta il “cuore” della nuova disciplina  e innova il  rapporto  tra i  privati  e  la pubblica amministrazione affermando il principio europeo  secondo  cui “l’amministrazione chiede una volta sola” (Once-only). La “concentrazione” di regimi viene descritta nel dettaglio per ciascuna attività nell’ apposita colonna della Tabella A allegata al decreto n. 222 del 2016.
Viene quindi effettuata una sistematica uniformazione  su tutto il territorio nazionale dei regimi amministrativi: autorizzazione, silenzio assenso, SCIA, SCIA unica, SCIA condizionata, comunicazione.

La Comunicazione produce effetto con la presentazione allo Sportello unico o all’amministrazione competente. Quando per l’avvio, lo svolgimento o la cessazione dell’attività sono richieste altre attestazioni, l’interessato può presentare un’unica  comunicazione allo sportello unico.

La  SCIA si  applica  il  regime  di  cui  all'art.19  della  legge  n.  241  del  1990. L’attività  può  essere  avviata  i mmediatamente.  Entro  60  giorni  (30  nel  caso  dell’edilizia) l’amministrazione effettua i controlli sulla sussistenza dei requisiti e dei presupposti richiesti per lo svolgimento dell’attività. Qualora venga accertata la carenza di tali requisiti, l’amministrazione  può vietare la prosecuzione dell’attività o richiedere all’interessato di conformare le attività alla normativa vigente.
 
La SCIA unica si applica l'art.19-bis, comma 2, della legge n. 241 del 1990. Qualora per lo svolgimento di un’attività soggetta a SCIA siano necessarie altre SCIA, comunicazioni, attestazioni,  asseverazioni  e  notifiche, l’interessato presenta un’unica SCIA allo  sportello  unico. Entro 60 giorni (30 nel caso dell’edilizia) qualora venga accertata  la  carenza  dei  requisiti  e  dei presupposti richiesti per lo svolgimento dell’attività, l’amministrazione può vietare la prosecuzione dell’attività o richiedere all’interessato di conformarla alla normativa vigente.
 
La  SCIA condizionata ad  atti  di  assenso,  si  applica  quanto  previsto dall’articolo 19-bis,  comma  3,  della  legge  n.  241  del  1990. Qualora l’attività oggetto di SCIA sia condiziona ta all’acquisizione di autorizzazioni, atti di assenso comunque denominati, l’interessato presenta la relativa istanza allo Sportello unico, contestualmente alla SCIA. Entro 5 giorni è convocata la Conferenza di servizi. L’avvio delle attività è subordinato  al  rilascio  delle  autorizzazioni,  che  viene comunicato dallo Sportello unico all’interessato.


L’autorizzazione  è   un  provvedimento  espresso,  salvo  i  casi  in cui  è  previsto  il  silenzio-assenso ai sensi dell’art.20  della  legge  n.  241  del  1990.  Qualora  per  lo svolgimento  dell’attività sia  necessaria  l’acquisizione di  ulteriori atti  di assenso,  si  applicano  le disposizioni  in  materia  di  Conferenza  di  servizi di  cui  agli  artt.14  e seguenti della  legge  n.  241  del 1990. Entro 5 giorni è convocata la Conferenza di servizi per acquisire le autorizzazioni, il cui rilascio viene comunicato dallo Sportello unico all’interessato.
 
Quando la tabella indica l’autorizzazione più la SCIA, la SCIA unica o la comunicazione, alla domanda per  l’autorizzazione l’interessato può allegare una semplice  SCIA,  una  SCIA  unica  o  una comunicazione per le attività che le prevedono.
Info correlate

Contatti

 
Posta Elettronica Certificata:
comune@pec.comune.monopoli.ba.it
Copyright © 2009-2010  - 
Mappa del Sito - Note Legali - Accessibilità e Usabilità - Storia del Sito